March 8th

Le donne?

Da sempre hanno segnato la storia, da Rita Levi Montalcini a Coco Chanel. Tra i nostri impegni ci dimentichiamo dell'importanza della donna. Da nostra mamma, nostra moglie, sorella o amica.
Con l'occasione di questa giornata dedichiamo un piccolo spazio su questo blog per parlare di 4 nobildonne romane a cui il Nobildonne Relais ha dedicato le sue 4 suite. Questo hotel si trova nel cuore della città eterna, e racconta una storia. La storia appunto di Paolina Bonaparte, di Lucrezia Borgia, Beatrice Cenci e Donna Olimpia Pamphilj, e delle loro personalità di spicco. Ogni camera riflette il carattere e la vita di queste nobildonne, dalla scelta degli arredi, ai tessuti e ai colori, ognuna caratterizzata da un dipinto che le raffigura.
me%252Bper%252Bme%252Bblog%252Bfoto%252Btagliata.jpg

        Paolina Borghese

Figura iconica nella storia dell '800.
Sfacciata, anticonformista, ribelle a tutto ciò a cui la vita l’avrebbe dovuta preparare.     
Sorella di Napoleone Bonaparte, il suo destino era deciso. Lei al contrario fece tutt'altro. Si sposò due volte, rimase vedova del primo matrimonio. Fece sempre parlar di sé il mondo. Posò nuda per Canova, che la ritrae come la "Venere Vincitrice". A chi le chiedeva se avesse provato disagio nel posare senza vestiti, Paolina rispondeva che tutto era andato per il meglio perché la sala era ben riscaldata.
Forse era proprio il culto della propria bellezza a costituire il tratto distintivo della personalità di Paolina. 
"L'unica Bonaparte che preferiva l'amore al potere (...)"
meperme%2Bfoto%2Bblog%2B.jpg

           Lucrezia Borgia

L'incarnazione della femme fatale.
Potente, intrigante, ammaliatrice, Lucrezia Borgia fu artefice del proprio destino, ribellandosi alla società in cui viveva.  
Figlia del Papa Alessandro VI, grandissima donna mecenate e amante delle arti.
Fu un personaggio di rilievo nella politica del '500, centro di pettegolezzi e misteri. Venne definita avvelenatrice e cospiratrice spietata della sua famiglia, si affermava che riuscisse a corrompere con la sua bellezza e potenza anche l’animo più puro. Venne accusata di incesto con il padre Rodrigo Borgia e con il fratello Cesare, accuse mai fondate realmente.
 «Che avessero commesso incesto o no, senza dubbio Cesare e Lucrezia si amavano più di quanto amassero chiunque altro e mantennero la reciproca fedeltà fino alla fine»
... con queste parole Sarah Bradford descrisse il rapporto tra i due fratelli Borgia.
Una donna che non accettò di essere spettatrice passiva della propria esistenza e che, ancora oggi, affascina, conquista e seduce.
meperme%2Bfoto%2Bblog2%2B.jpg

      Beatrice Cenci

Giustiziata per parricidio e in seguito santificata, Beatrice Cenci non ebbe di certo una vita facile.
Maltrattamenti e abusi fisici da parte del padre, segnarono la sua vita. La nobildonna però, si fece giustizia da sola. Mai accettò di dichiarare colpevole il padre per le molestie subite, anche se quello sarebbe stato l'unico modo per potersi salvare la vita.
Timorosa di poter incontrare il padre nell'aldilà, in una delle sue ultime confessioni dichiarò…
«Nessun giudice potrà restituirmi l'anima. La mia unica colpa è di essere nata! Io sono come morta e la mia anima non riesce un liberarsi. Non voglio morire ... chi mi potrà garantire che laggiù non ritroverò mio padre! » Beatrice Cenci
foto+tagliata+blog+me+per+me.jpg

             Donna Olimpia Pamphilj

Ambiziosa, testarda, una delle persone più influenti del XVII secolo, in un universo popolato esclusivamente da figure maschili.
Sposandosi con Pamphilio Pamphilj, Donna Olimpia instaurò un profondo legame con il nuovo papa Innocenzo X, suo cognato. Ambiziosa di potere, acquisì un enorme notorietà che la introdusse saldamente nella vita politica e religiosa di Roma, tanto da prendere l'appellativo di "papessa".
"Oh, Pasquino, vieni dal Vaticano? - Si - Hai visto il Papa? - No, era inutile! Ho veduto la signora Olimpia" 
questo aneddoto riassume quanto la nobildonna fosse importante nella Roma di quei tempi.
Nel Nobildonne Relais, ME PER ME  ha avuto la possibilità di immedesimarsi in lei, Donna Olimpia Pamphilj , facendo un photoshot dei wellness shots nella suite a lei dedicata. Il colore dei tessuti, il velluto delle poltrone, i ricami in oro, gli specchi maestosi, trasmettono la personalità della nobildonna, la sua forza e il lusso a cui ambiva.
A quale dei wellness shots ME PER ME potremmo paragonarla? Bè senza dubbio a OMNIA , un esplosione di sapori, dalle vitamine dei mandarini siciliani,a quel pizzico di pepe nero che risveglia le nostre papille gustative.
Noi donne, così tenaci e forti, nulla ci spezza. Da chi ti fa nascere e ti da tutto l’amore necessario, incondizionatamente, a chi ti ispira, chi ti da la creatività e l’originalità nei tuoi lavori, che tu sia un ingegnere o un musicista…  
Il nostro motto?
“Feel whole, create moments"
Connettendo corpo e mente, creando momenti indimenticabili, lasciando il segno.
Insomma a noi donne che ispiriamo  il mondo.